Asti in breve: la città e le sue campagne

 

Asti in breve la città e le sue campagneLo so, quando pensi ad Asti ti viene in mente una cosa sola: il vino. Vero? Allora in questo post voglio smentirti, senza offesa, e dimostrarti che invece la zona astigiana ha molte altre cose da offrire. Sei pronto?

Allora iniziamo a parlare della città, del suo centro storico e della sua cultura. Il nostro giro inizia in Piazza del Palio, la piazza più grande e in gran parte utilizzata come parcheggi gratuiti. Puoi lasciare la macchina li perché è a due passi dal centro, occhio solo ai giorni di mercato perché rischi la rimozione forzata.

Dopo aver parcheggiato, ti salterà subito all’ occhio quel palazzo molto alto e dalla forma un po’ diciamo “particolare” che non lo fa passare inosservato.. Prendi le scalinate che ci sono subito li sotto e sali.

Arriverai in Piazza Alfieri, che è la piazza più centrale di Asti e il luogo d’ incontro dei giovani per uscire la sera. Nel bel mezzo della piazza è presente un monumento con un cavallo dedicato a Vittorio Alfieri. I parcheggi qui sono a pagamento.

Ora ti consiglio di percorrere Corso Alfieri, che è il corso principale della città ed è pieno di negozi e belle architetture da vedere.

Continuando a camminare, arriverai in Piazza San Secondo, ed a pochi passi troverai anche Piazza Medici con la tipica statua che raffigura un uomo mentre sta cercando di fermare un getto d’ acqua potentissimo senza riuscirci.

Come riportato in questo sito dedicato a cosa vedere ad Asti e dintorni, in quella zona è anche possibile visitare la torre Troyana per poi continuare verso Piazza Roma, che è uno dei luoghi più frequentati dai giovani astigiani.

Oltre a questo, prima di lasciare Asti devi fare una tappa “obbligatoria” al Palazzo Mazzetti, forse il palazzo in assoluto più bello della provincia astigiana.

Se vuoi poi iniziare a spostarti dal centro della città, allora puoi andare in direzione Viatosto, una piccola località nella periferia localizzata sopra una collinetta da cui è possibile vedere un bellissimo panorama. C’è anche una piccola chiesetta che è possibile visitare.

Continuando ad andare verso fuori, puoi fare un giro dalle parti di Moncalvo, a circa 20-25 minuti da Asti. La caratteristica più curiosa di Moncalvo è che è la città più piccola d’ Italia, con i suoi poco più di 3000 abitanti.

Asti in breve la città e le sue campagneAnche Govone è un piccolo paese molto bello e si trova sempre a circa 20 minuti in macchina dalla città. Tra le cose che ti consiglio di vedere a Govone c’è sicuramente il castello (quello che appare nella foto qui di lato) e i suoi parchi.

Inoltre, è presente un memoriale dedicato alla seconda guerra mondiale dove si possono vedere delle bombe (ovviamente disinnescate) e un carro armato.

A pochi chilometri è anche possibile visitare Magliano Alfieri, una località dove oltre al castello (molto comune nei paesini di questa zona) c’è anche un punto panoramico dove si possono ammirare nelle giornate di sole le colline che ci sono intorno.

Ovviamente ci sono tantissime cose da vedere nell’astigiano, per cui se vuoi saperne di più ti consiglio di visitare il centro turistico della città oppure il sito citato poco prima.

Ti ringrazio per aver letto questo post, spero che ti sia piaciuto e… Ci vediamo ad Asti!!

Ti è piaciuto? Votalo!
[Totale: 2 Media: 5]

Autore: Amalfi Giovani

Condividi sui Social!!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *