Verona: le tappe immancabili per i visitatori

 

Verona: le tappe immancabili per i visitatori - Amalfi GiovaniCittà di antichi fasti, buona tavola ed opere liriche, Verona vi conquisterà con il suo inestimabile patrimonio storico ed artistico, tutelato dall’UNESCO dal 2000. Solcata dall’Adige, che ne anima la fisionomia, la città veneta, seconda per grandezza solo a Venezia, affonda le proprie radici nel I secolo a.C. e, dai romani agli Asburgo passando per gli Scaligeri, è stata teatro di un susseguirsi di diverse dominazioni.

Vi proponiamo un itinerario alla scoperta di quanto di più interessante c’è da scoprire a Verona. Avere già le idee chiare sulle principali attrazioni vi consentirà di ottimizzare i tempi, specialmente se non avete molto tempo a disposizione. Se vi fermate in città un paio di giorni importante sarà la zona scelta dell’albergo nel quale soggiornare. Tutte le attrazioni sono in centro e quindi il consiglio è di cercare una albergo nel centro storico di Verona, possibilmente all’interno delle mura romane.

La visita comincia da Piazza Brà, su cui svetta il maestoso Anfiteatro Romano, noto ai più come Arena, simbolo della città. Proseguite lungo via Mazzini, tra le più signorili del centro, su cui si affacciano la Loggia Arvedi in stile neoclassico ed il Palazzo dell’Accademia. All’incrocio con via Cappello svoltate a destra e proseguite fino a raggiungere la casa di Giulietta, sontuosa abitazione del 1200 dove potrete ammirare il celebre balcone in marmo.

Verona: le tappe immancabili per i visitatori - Amalfi GiovaniDirigetevi poi a Piazza delle Erbe, dalla caratteristica forma allungata, e lasciatevi incantare dallo splendido Palazzo Maffei in stile barocco e dalla Casa dei Mercanti. Nelle immediate vicinanze troverete Piazza dei Signori, circondata dalla cinquecentesca Loggia del Consiglio, dal Palazzo del Capitano e dal Palazzo della Ragione. Qui, la Torre dei Lamberti offre una vista mozzafiato sui tetti della città.

Proseguendo verso il fiume, ammirate l’imponente Chiesa di Sant’Anastasia e la Cattedrale di Santa Maria Matricolare. Verona: le tappe immancabili per i visitatori - Amalfi GiovaniProseguite poi verso la curva che l’Adige compie in città, dove potrete ammirare la Chiesa di San Zeno Maggiore, lungo la sponda destra, di epoca romanica, dove è custodita la Pala d’altare del Mantegna. Proseguite verso Castelvecchio, castello trecentesco sede di un museo civico tra i più interessanti della regione, ed il Ponte degli Scaligeri che conduce all’area urbana sviluppatasi nella prima ansa dell’Adige. Percorrete poi il Lungadige Rubele fino a Ponte Nuovo, uno dei tanti attraversamenti fluviali, dopodiché raggiungete Giardino Giusti con un viale di cipressi e un labirinto di siepi tra i più antichi di tutta l’Europa. Meritano una visita anche le Tombe degli Scaligeri, decorate con guglie e statue maestose, e la Tomba di Giulietta, in marmo rosso.

Ti è piaciuto? Votalo!
[Totale: 0 Media: 0]

Autore: Amalfi Giovani

Condividi sui Social!!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *